Come arrivare a Jeju e come muoversi sull’isola

Come Arrivare Jeju Come Muoversi Isola

Se è la destinazione turistica numero uno del paese non è solo per le sue rocce vulcaniche, per le belle spiagge e i campi in fiore; Jeju è anche molto ben collegata con tutte le città principali della Corea ed è facile ed economica da raggiungere quanto comoda da girare. Vi sembra troppo remota per includerla nel vostro viaggio in Corea del Sud? Leggete il nostro articolo su come arrivare e come muoversi a Jeju e… ripensateci!

Dove si trova Jeju, isola più bella della Corea del Sud

Jeju copre un’area di 1.833 km2, ha una popolazione di circa 670.000 ed è la più grande tra le isole della Corea del Sud. L’isola si trova nello stretto di Corea a meridione della penisola coreana e a sud della provincia di Jeolla meridionale. È l’unica provincia del paese autorizzata all’autogoverno, il che significa che è gestita amministrativamente dagli abitanti locali invece di politici dalla terraferma. Geograficamente ha una forma simile ad un ovale di 73 km da est a ovest e 31 km da nord a sud, con il monte Halla al centro. Si trova tra il Mar Giallo, il Mare Cinese Orientale e il Mare del Giappone, una posizione davvero particolare!

Come raggiungere Jeju dalla terraferma

Ci sono due modi per arrivare a Jeju dalla penisola coreana: il traghetto e l’aereo. I traghetti sono una scelta economica se vi trovate vicini ad una delle città portuali collegate con l’isola. Vi state chiedendo da quali città prendere il traghetto per Jeju? Eccovi serviti!

Mokpo (porto di Mokpo)

Goheung (porto di Nokdong)

Wando (porto di Wando)

Haenam (porto di Usuyong)

Yeosu (porto per navi da crociera dell’EXPO)

In questo caso prendere il traghetto sarà sicuramente l’opzione migliore e la meno dispendiosa, soprattutto se viaggiate con la vostra auto (pagherete di più il traghetto ma risparmierete i soldi del noleggio una volta arrivati). Ci sono anche traghetti speciali da Busan, ma la tratta dura circa 12 ore.
Se vi trovate a diverse ore di viaggio dalle città portuali vicine all’isola allora probabilmente vi converrà optare per il viaggio in aereo. Tutti i principali aeroporti nazionali del paese offrono voli (anche low cost) per Jeju, da Seul e Busan ad esempio un viaggio andata e ritorno da queste città vi costerà facilmente 35 euro e avrete un’ampia scelta per gli orari visto che ci sono molti voli al giorno!

Dove dormire a Jeju City

Jeju City è l’insediamento più grande dell’isola e sia che arriviate in aereo o sia che scegliate il traghetto, questo sarà probabilmente il vostro punto di ingresso. In molti scelgono di farne la propria base di viaggio per gli ottimi alloggi e un buon rapporto qualità prezzo, da qui poi si muovono con gite “in giornata” per esplorare l’isola.

Se siete in cerca di una guest house comoda, pulita ed economica a Jeju City vi consigliamo di dare un’occhiata a You&I Guesthouse, che propone dormitori e camere private semplici ma confortevoli. C’è anche una lavanderia self-service, la colazione è inclusa nella tariffa e potrete anche usufruire della cucina in comune. Le camere tra l’altro sono piuttosto nuove e tutte climatizzate, inoltre le stanze private sono dotate di frigorifero.

Se cercate qualcosa di ancora più comodo e avete un budget maggiore consigliamo invece I-Jin Hotel, un hotel business che ha camere molto eleganti, alcune anche dotate di vasca idromassaggio e propone offerte davvero convenienti. Inoltre si trova in un bel quartiere, Yeondong, piuttosto tranquillo e vicino all’aeroporto e dove sarà più facile parcheggiare se avete l’autobus rispetto al centro.

Se volete approfondire, abbiamo scritto un articolo su dove dormire a Jeju e recensito gli hotel con il miglior rapporto qualità/prezzo.

Noleggio auto a Jeju

Sull’isola esiste un sistema di trasporto pubblico abbastanza capillare ed efficiente ma ovviamente visitare le zone rurali e naturali con il proprio mezzo è molto più facile e divertente ed è un buon modo per risparmiare tempo. Per viaggiare in generale in Corea del sud l’automobile non è una grande idea: è costosa, parcheggiare in città è un disastro e le strade sono molto caotiche ma a Jeju si viaggia bene su 4 ruote, c’è meno traffico e l’atmosfera è più rilassata. Troverete auto a prezzi molto differenti in base al servizio che sceglierete e alla stagione. Se in bassa stagione troverete utilitarie a circa 20 euro al giorno in alta stagione e senza prenotazione potrete spenderne il doppio. Inoltre capita spesso di faticare a trovare un mezzo in coincidenza con le festività nazionali.
Quindi consigliamo di prenotare, se non parlate coreano potrete appoggiarvi ai servizi di noleggio internazionali, ce ne sono parecchi in aeroporto, altrimenti troverete anche varie compagnie locali a Jeju City, ma generalmente è difficile trovare siti in lingua inglese.

Ricordate che per noleggiare un’auto in Corea del Sud devi avere una patente di guida valida rilasciata dal tuo paese di residenza e una patente di guida internazionale. Per quanto riguarda l’esplorazione delle strade dell’isola vi sarà di grande aiuto chiedere un’auto con GPS, non pensate che Google Maps possa aiutarvi più di tanto in questo paese perché , come abbiamo detto tante volte, non è mappato in modo preciso da Google.

Se non volete spostarvi in auto, in bici o con i mezzi pubblici c’è sempre l’opzione dei tour organizzati che vi porteranno in giro per l’isola con un mezzo dedicato. Per scoprire quelli più interessanti di Jeju vi consigliamo di dare un’occhiata a queste, che riteniamo le migliori in circolazione:

Escursione a Seogwipo

Tour della zona est dell’isola

Tour della zona ovest dell’isola

Jeju in bici: muoversi in bicicletta sull’isola

Veniamo al mezzo di spostamento più divertente: Jeju è uno dei pochi posti in Corea dove ha senso noleggiare una bicicletta, infatti è amatissima dai ciclisti. Questo perché fuori Jeju City, le strade sono generalmente poco affollate, i paesaggi naturali sono speciali e la bicicletta vi darà la possibilità di esplorare sia la costa che le zone rurali interne, molto meno toccate dal turismo di massa e bellissime (ci sono piccoli villaggi davvero deliziosi che sembrano essere rimasti fermi nel tempo ad un secolo fa). Attorno all’isola lungo le coste si snoda dal 2015 una pista ciclabile completa, il percorso è lungo 234 km, con varie rotte che toccano tutte le spiagge più belle, ovviamente. La costa è abbastanza pianeggiante e un ciclista poco esperto può decidere di suddividere l’itinerario in 3 giorni per fare meno fatica, gli alloggi non mancano soprattutto nelle zone di Seongsan, Seogwipo e Daecheong, perfette per le soste notturne. I ciclisti esperti possono invece circumnavigare l’intera isola in circa 10-12 ore, ma ovviamente è molto meno rilassante e un’impresa per soli “fissati” del ciclismo.

Dove noleggiare biciclette a Jeju

La pista ciclabile circolare inizia e finisce a Yongduam quartiere di Jeju, qui si trovano diversi noleggi così come nella città di Jeju. Una buona opzione è prenotare quelli con il pick up gratuito in aeroporto! Se volete risparmiare e avere una buona bici noi consigliamo di scegliere di prenotare sul portale Trazy (il sito è in inglese!) oppure se qualcuno che parla coreano vi aiuterà provate da purunbike.modoo.at uno dei siti più usati dai coreani per prenotare biciclette a Jeju che ha molte offerte convenienti. La spesa media sarà tra i 7 e i 15 euro al giorno per una bici da strada normale, un prezzo decisamente morigerato e accessibile.